PDFStampaE-mail

SMS EMERGENZA SANGUE: FERMIAMO LA CATENA

E’ ripartita la catena di SMS ed e-mails nelle quali si fa appello alla donazione di sangue del gruppo B+ per un bambino malato di leucemia. Dobbiamo interromperla il prima possibile! E’ un meccanismo falso che specula sui sentimenti delle persone. Lo stesso direttore del Centro Nazionale Sangue invita ad ignorare tali sciacallaggi.

Il sistema trasfusionale italiano è basato sulla donazione periodica, volontaria, anonima e gratuita e soprattutto è disciplinata da una legge dello STATO. E’ impensabile che il sistema trasfusionale possa funzionare senza i donatori periodici. Per cui gli addetti ai lavori sanno dove reperire il sangue necessario.

Sono infatti le A.V.I.S. di base, di concerto con i centri trasfusionali, a convocare i loro soci iscritti per effettuare la donazione e per far fronte, nei tanti momenti di necessità, alle emergenze di sangue.

L’invito dell’Avis Comunale di Ascoli Piceno è di pensare a quanto indispensabile sia il sangue ogni giorno e in ogni parte del mondo e che per poter contribuire alla nostra causa, ovvero il raggiungimento dell’autosufficienza ematica, occorre iscriversi, portare avanti la pratica con tutti gli esami necessari e recarsi periodicamente al trasfusionale per donare.

Tutto questo garantisce che il sangue sia presente e che soprattutto sia controllato.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, per ulteriori informazioni visita la pagina dedicata.

Accetta